Tu sei qui:

CHE COS’È IL CGI RENDERING?

Nell’ultimo decennio, in molti e differenti ambiti, è sempre più utilizzato il rendering fotorealistico. Esso consente di raffigurare in modo realistico un oggetto o un ambiente, anche se non esistente o non fotografabile, con un risultato paragonabile a quello ottenibile con la fotografia. Con il termine rendering ci si riferisce all’operazione mediante la quale, grazie al computer, si ottiene la rappresentazione il più possibile veritiera di un oggetto o di un ambiente tridimensionale. Proprio per questo, l’espressione completa corretta da utilizzare è CGI rendering, ossia Computer-generated imagery. Ma che cos’è il GGI rendering? La generazione dell’immagine viene realizzata mediante programmi di grafica computerizzata tridimensionale che partono dalla descrizione matematica di una scena interpretata da algoritmi. Per essere ancora più precisi, sarebbe preferibile parlare di Photorealistic CGI rendering, in quanto l’obiettivo è ottenere un’immagine fotografica fotorealistica e quindi il più possibile vicina alla realtà.

L’IMPORTANZA DEI DETTAGLI

Per ottenere un buon rendering fotorealistico è importantissimo studiare fin da subito la scena, le luci, i materiali e l’inquadratura. Questo va fatto in fase di produzione e non di post-produzione  per evitare il considerevole aumento del lavoro che ne deriverebbe. Se si segue questo suggerimento, in fase di post-produzione si arriva con un render già ultimato e ci si limita ad ottimizzare il file per la stampa o il web, a regolare i contrasti o a migliorare l’immagine, ma non si interviene in modo sostanziale.